COME SCEGLIERE IL TESSUTO PER IL DIVANO. IDEE E CONSIGLI PER NON SBAGLIARE!

Il divano è l’elemento più importante del salotto o del soggiorno e la scelta della stoffa con cui è foderato è fondamentale e sarà diversa a seconda dell’impiego che se ne vuole fare. Ecco, allora, dei suggerimenti su come scegliere il tessuto per il divano in base alle tue esigenze.
La scelta del tessuto del divano non dev’essere fatta solamente seguendo un metro di valutazione estetico, ma anche funzionale.
Tessuti per divani: quali scegliere
Tessuti Naturali: quando si parla di tessuti naturali s’intendono tessuti in lino, cotone o lana . Questi tessuti per divani hanno come vantaggi, rispetto a un rivestimento in pelle, la praticità e il prezzo decisamente più economico. Inoltre è possibile scegliere tra una vasta gamma di colori, fantasie e qualità. Tra questi, il cotone è il tessuto più facilmente trattabile: basta optare per un rivestimento completamente sfoderabile e il lavaggio potrà essere fatto comodamente in lavatrice.
Le fibre sintetiche: i tessuti in fibra sintetica, o microfibra, hanno come caratteristica vincente la resistenza e necessitano di poca manutenzione. Difficilmente si stropicciano o si deformano, i tessuti in fibra sintetica hanno però una bassa capacità di assorbire l’umidità corporea, quindi risultano meno traspiranti dei tessuti naturali.
Alcantara: un caso che esula dai precedenti tra i tessuti per divani è quello che riguarda l’alcantara, materiale molto utilizzato per il rivestimento dei divani. Non si tratta propriamente di un tessuto, in quanto non ha trama e ordito, ma è il frutto della tecnologia chimico tessile. Visivamente ha un aspetto cangiante che ricorda quello dei broccati e delle sete, al tocco risulta vellutato. Tra i suoi vantaggi c’è l’alta resistenza e versatilità di impiego, specie per quanto riguarda i divani dal design contemporaneo.